31 gennaio 2018

Da giovedì a domenica le azzurre di sci alpino Bassino, Brignone e Moelgg in allenamento a Prato Nevoso in vista dei Giochi Olimpici






Prato Nevoso  ospiterà da giovedì 1 a domenica 4 febbraio l'ultimo allenamento della nazionale azzurra femminile di sci alpino prima delle Olimpiadi invernali 2018, i XXIII Giochi olimpici della Corea del Sud. Gianluca Rulfi, allenatore delle azzurre, porterà nella "sua Frabosa" Marta Bassino, Federica Brignone e Manuela Moelgg. Per quattro giorni – da giovedì a domenica - la valanga rosa si allenerà sulle piste del Verde per perfezionare la tecnica e migliorare la condizione prima di partire per Pyeong Chang, con una missione precisa: tornare in Italia con un paniere di medaglie. 

 Gli occhi saranno puntati soprattutto sulla Brignone che, con la Goggia, è l’azzurra più in pole position di medaglie nella trasferta olimpica. Ma in tanti cercheranno con gli occhi la campionessa di casa: Marta Bassino (nella foto in alto) che dopo il secondo posto nella combinata di Lenzerheide ha riacceso le speranze dei suoi tanti tifosi cuneesi. «È con grande orgoglio che Prato Nevoso si appresta ad ospitare le stelle della nuova valanga rosa sulle piste del comprensorio. Ci auguriamo che la trasferta in terra cuneese porti loro fortuna. La classe ce l’hanno già: è ora di vincere per l’Italia intera» commenta Gian Luca Oliva, amministratore della Prato Nevoso spa.

Domenica 4 febbraio Miroglio in festa per San Biagio






Domenica 4 febbraio, la Comunità di Miroglio festeggerà, come è consuetudine da numerosi anni, il titolare della parrocchiale del piccolo Borgo: San Biagio vescovo (di Sebaste – città della Samaria palestinese nel cui territorio si trova la tomba di Giovanni Battista).
Anche se la festa liturgica è fissata dal calendario della Chiesa al 3 febbraio, quella esterna viene solennizzata la domenica immediatamente successiva a quel giorno; in questo modo vengono assicurate le condizioni affinchè tutta la popolazione residente, e quella parte di persone che tradizionalmente sono in rapporto con Miroglio per altre tipologie di legame, possa partecipare – libera da impegni lavorativi o di altra natura – a questo importante momento di vita Comunitaria.




Il programma della festa prevede la celebrazione alle ore 10 della santa Messa  e la successiva benedizione della gola, nel nome di san Biagio.
Al termine della celebrazione religiosa, sul piazzale della Chiesa verrà offerta cioccolata calda e biscotti a tutti i presenti cui seguirà alle ore 12,15 il consueto pranzo sociale (a prezzo convenzionato € 15,00 con prenotazione al numero 0174 244066), al Ristorante “delle Alpi” ove sarà consumato il tradizionale menù di San Biagio.
L’incontro conviviale sarà anche l’occasione per la formale consegna da parte delle Autorità che presiedono alla vita Civile e Sociale della Comunità, della targa del “Sanbiagino d’oro 2018” che l’Associazione San Biagio ha predisposto per l’occasione.







Menù San Biagio 2018


Antipasti

Insalata Russa
Lingua con Bagnet Verd
Millefoglie con cipolle di Tropea e salsiccia

Primo piatto

Risotto di una volta (con ragù)

Secondo piatto

Tacchino alla boscaiola
con carote burro e prezzemolo

Dessert

Zuppa inglese rustica
Bugie di carnevale

Vini

Cortese Alto Monferrato
Dolcetto di Dogliani
Acqua Fonte San Bernardo



26 gennaio 2018

Ad Artesina arriva il "Carnevale di Mondovì" domenica 28 gennaio




Settimana caratterizzata dal bel tempo ad Artesina. Piste invase da studenti e da sciatori che hanno approfittato della "promotional season" (che arriverà fino al 2 febbraio), felici di poter godere di prezzi speciali per sciare lungo l'intero comprensorio con una neve favolosa. Si avvicina il Carnevale. Domenica prossima, alle 12 sul palco della piazza pedonale di Artesina, arriveranno i figuranti  del Carnevale di Mondovi. L'incontro con Pinky sancirà il proseguimento di un gemellaggio iniziato con la "Babbo Run" e rappresenterà una nuova dimostrazione della sinergia instaurata tra le due località. I festeggiamenti per il Carnevale consentono così ad Artesina di lanciare ufficialmente il raduno nazionale delle Mascotte, tradizionale evento stagionale noto in tutta Italia e dedicato ai più piccini. Appuntamento sabato 10 febbraio.

Nuove date per il Pullman della Neve (andata/ritorno con skipass) al costo di 38 euro nella giornata di giovedì 1 febbraio e di 48 euro sabato 3 febbraio. Partenza da Staglieno alle 6:15,  piazza della Vittoria (6:30) e via Dino Col (6:40). E' possibile effettuare l'acquisto online dei tickets sul sito www.pesciviaggi.it oppure telefonare allo 010.5644936 (in alternativa 010.591625) oppure scrivere a info@pesciviaggi.it. ​

21 gennaio 2018

11 gennaio 2018

Venerdi 19 gennaio Cerimonia per il 70° Anniversario della Costituzione Italiana al Gala Palace di Frabosa Sottana




Venerdì 19 gennaio alle 18, presso il Gala Palace di Frabosa Sottana si terrà la Cerimonia per il Settantesimo Anniversario dell’entrata in vigore della nostra Carta Costituzionale.
Interverranno i Professori Mia Caielli (diritto pubblico comparato) e Stefano Sicardi (diritto costituzionale) dell’Università degli Studi di Torino. Sarà presente l’Assessora Regionale, con delega alle politiche giovanili, Monica Cerutti.
L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio e la concessione del logo ufficiale delle celebrazioni del 70° Anniversario della Costituzione italiana. La concessione in oggetto accredita l’iniziativa quale progetto rientrante nel Programma delle celebrazioni del Settantesimo della Costituzione italiana curato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale.
L’invito a partecipare alla cerimonia è rivolto innanzitutto alle ragazze e ai ragazzi, alle autorità civili e militari, nonché alla popolazione tutta dei cinque Comuni dell’Unione Montana Mondolè.
 
L’evento è curato dal Comune di Frabosa Sottana, con la collaborazione del Forum Giovanile Comunale, dai Giovani dell’Unione Montana Mondolè e dall’Associazione San Biagio e Maria Vergine di Miroglio.
 
Il 22 dicembre 1947 l’Assemblea Costituente approvò il testo della Costituzione della Repubblica Italiana, promulgato il successivo 27 dicembre ed entrato in vigore il primo gennaio del 1948, l’amministrazione comunale di Frabosa Sottana intende promuovere il ricordo degli eventi storici che hanno interessato e coinvolto il territorio locale e la popolazione della Valle Maudagna attraverso la celebrazione dell’evento e l’allestimento di un’esposizione di documenti e fotografie, a cura del Presidente Alberto Verardo dall’Associazione San Biagio e Maria Vergine di Miroglio.
 
L’amministrazione comunale, sensibile ai valori di Stato, di Giustizia, di memoria e ricordo degli eventi che hanno caratterizzato il periodo della Resistenza sfociato nella scelta repubblicana, non intende svolgere, per la circostanza, una mera commemorazione, bensì una cerimonia in grado di trasferire alle giovani generazioni ciò che sempre più sembra allontanarsi dalla loro consapevolezza, e cioè la volontà dei nostri padri e madri costituenti di costruire la Patria nella libertà e nella democrazia, a partire proprio dalla Sua Carta fondamentale.
  
L’obiettivo precipuo dell’evento sarà proprio il coinvolgimento di una rappresentanza delle ragazze e dei ragazzi del Forum giovanile comunale e dei Giovani dell’Unione Montana Mondolè come protagonisti attivi in un confronto sulla Costituzione, guidati da due illustri costituzionalisti dell’Università degli Studi di Torino (Prof.ri Stefano Sicardi e Mia Caielli), a conclusione di un percorso iniziato il 02/06/2016 con la cerimonia per il 70° anniversario della Repubblica Italiana e del voto alle donne.
 
L’evento si concluderà con la consegna di una copia della Costituzione Italiana ad ognuno
dei 75 ragazze e ragazzi nati dal 1996 al 2001 e residenti nel Comune di Frabosa Sottana, quale battesimo civile ed auspicato passaggio di una testimonianza di democrazia e di senso civico.
 
E questo raccogliendo altresì l’auspicio del Consiglio provinciale e del Presidente Federico Borgna che invita i giovani “a prendere in mano la Costituzione, metterci la passione e l’irruenza tipica dell’età, farla propria, crederci fortemente senza paura, difenderne gli ideali e lanciarsi in nuove esperienze politiche e sociali”.
 
Sulla scorta delle parole di Piero Calamandrei: “La Costituzione non è una macchina che una volta messa in moto va avanti da sé. La Costituzione è un pezzo di carta, la lascio cadere e non si muove; perché si muova bisogna ogni giorno rimetterci dentro il combustibile; bisogna metterci dentro l’impegno, lo spirito, la volontà di mantenere queste promesse, la propria responsabilità”.
 

08 gennaio 2018

Più forte del freddo: Il Presepe Vivente di Pianvignale ha riscaldato i cuori di oltre duemila persone


Il tradizionale appuntamento organizzato dall'associazione turistica Pro Loco di Frabosa Sottana ha sconfitto anche il clima ostile, dando un'ulteriore conferma del suo fascino imperituro

Più forte del freddo: nonostante le temperature estremamente rigide e la fitta nebbia che ha accompagnato l'arrivo dei Re Magi venerdì 5 gennaio, la ventunesima edizione del presepe vivente di Pianvignale non ha tradito le attese, accogliendo, complessivamente, oltre duemila visitatori.
«Merito di tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della kermesse - ha dichiarato Paolo Voarino, presidente della Pro Loco di Frabosa Sottana, organizzatrice dell'evento -. Indubbiamente, il mio "grazie" più grande lo rivolgo a quel gruppo ristretto di abitanti locali che ogni anno, con la consueta dedizione e passione, sacrifica il proprio tempo al fine di non far morire questa bella e storica tradizione che unisce il popolo della bassa valle frabosana con il turismo invernale».
Negli ultimi anni, infatti, il presepe vivente di Pianvignale ha coinvolto sempre di più il pubblico della pianura cuneese, senza dimenticare l'immancabile partecipazione di villeggianti liguri in vacanza nelle vallate della provincia. Merito anche della ricca offerta che la manifestazione è in grado di proporre: più di 180 figuranti, 60 postazioni e numerose degustazioni, con la novità della zuppa di legumi (oltre 45 kg distribuiti) e le specialità locali, come la polenta, il pane, le caldarroste, le crêpes, le frittelle di mele, le marmellate, il miele, il burro, la cioccolata calda, il vin brûlé e la tisana frabosana a base di frutta.
L'appuntamento, inoltre, è stato impreziosito dalla presenza del tornio medievale di Claudio Ferrero, dei giochi di legno di "Prezzemolo" (alias Mario Collino), della danzatrice del ventre Franca Anbar Sciolla, degli "Zampognari di Vottignasco" e, per quanto concerne la serata del 29 dicembre, dai canti e dalle melodie del coro "Santa's Singers", del musicista Dante Bruno e della storica campana di Busca.
«Ogni anno - ha concluso Voarino - diventa sempre più complicato gestire il presepe, sia a livello burocratico che economico, ma possiamo contare sull'appoggio di persone capaci e competenti nel darci una grossa mano a livello organizzativo».